Menu

Letizia, che tutti chiamano Leti, è una ragazza di 19 anni di Roncobello ed ha un sogno ritornare a camminare. Martedì volerà in Texas e si sottoporrà ad un delicato intervento. La sua storia ha inizio nell’autunno del 2017, a pochi giorni dalla riapertura delle scuole,viene strattonata sul pullman scolastico, finisce a terra e il suo collo si flette male, molto male. All’inizio sembra solo una brutta botta, ma l’aggravarsi delle  condizioni rivela una diagnosi infausta: alcune vertebre non sono più al loro posto. Leti si trova in fretta ad avere deficit neurologici che le impediscono di compiere i gesti più semplici. La famiglia tenta per due anni di fare qualcosa, ma il suo collo è scomposto come raramente accade e le terapie non esonerano Leti dalla sedia a rotelle.

Un giorno però una speranza si accende, ma sembra molto lontana, in primo luogo fisicamente: Texas, Stati Uniti d’America. Lì c’è un’equipe medica che potrebbe operare Leti e stabilizzare la sua colonna vertebrale dandole una speranza concreta di riabilitazione. Ma la speranza è lontana anche dal punto di vista economico: il sistema sanitario statunitense è completamente privato, le operazioni sono a carico del contribuente e chi viene da fuori deve pagarsi l’operazione, la degenza e la riabilitazione.

Ed è a questo punto che avviene quello che chiameremo il miracolo brembano. Monica, la mamma di Leti, parla con amici di famiglia di questa possibile operazione e tanto basta perché si sollevi una gara di solidarietà che, per rapidità e portata, è paragonabile solo ad un sogno.

A  sostenerla in questa sfida intervengono anche le nostre studentesse dei settori Estetica e Acconciatura del CFP di San Giovanni Bianco  e le loro insegnanti, che per una settimana da lunedì 21  a sabato 26 ottobre , in orario scolastico si sono messi a disposizione per offrire al pubblico dei trattamenti benessere, per raccogliere fondi da donare alla onlus “Sulle ali di un sogno, associazione nata per sostenere Letizia, ma anche per contribuire alla ricerca scientifica sui traumi midollari e vertebrali.

per informazioni e prenotazioni: 0345/43811

 

 

Notizia del 20 Ottobre 2019 Nelle categorie Notizie ABF · San Giovanni Bianco · Senza categoria