Menu

 

E’ Stato  realizzato  un murales di grande dimensioni sulla facciata esterna della sede di via Gleno. La scelta di avvalersi di un’opera di pittura muraria risponde a diversi obiettivi, tra cui in primis quello di rendere il luogo più gradevole agli  studenti, ai docenti e a tutto il personale, favorendo un senso di appartenenza, e nel contempo renderlo più riconoscibile al tessuto urbano. L’intervento artistico di riqualificazione dell’edificio si sposa bene con l’ottica di valorizzazione complessiva dei servizi offerti dall’Azienda Bergamasca Formazione.

L’intervento pittorico, è stato realizzato con una forte attenzione al contesto in cui si inserisce, volto a permettere  innanzitutto agli studenti che frequentano i numerosi corsi di formazione professionale di immaginare lo spazio attraverso sguardi non convenzionali. ”L’idea è di riuscire a interpretare il vissuto dei nostri allievi che provengono da moltissimi paesi del mondo, attraverso gli occhi dell’artista e lasciare un segno che diventi patrimonio culturale del territorio”, spiega Daniele Rota, direttore Generale di ABF.

La realizzazione è stata affidata a Paolo Baraldi, artista bergamasco da tempo impegnato nel promuovere la cultura di strada in ogni sua forma ed esperto di processi artistici partecipati, soprattutto in ambiti giovanili ed educativi, il quale è riuscito a trasformare la facciata della struttura di ABF in un tripudio di colori, ha dimostrano una grande capacità nel delineare figure e ambienti, un mondo da ammirare, un mondo da riservare alla citta grigia.

 

 

Notizia del 22 maggio 2017 Nelle categorie Bergamo · Notizie ABF · Senza categoria