Menu

Il progetto di prevenzione “Giovani Spiriti”, così come i più importanti progetti di prevenzione delle dipendenze rivolti alle scuole e attivi sul territorio bergamasco, si rivolge a ragazze e ragazzi nel pieno del loro passaggio generazionale, fase ricca di potenzialità e di rischi e coinvolge i diversi attori della vita scolastica: studenti, insegnanti, genitori ed educatori.

Nei sette anni di vita del progetto (2010-2017) hanno partecipato attivamente a  “Giovani Spiriti” circa 2500 studenti, che hanno lavorato in classe con i propri insegnanti con un’attenzione al metodo di lavoro, che ha posto come centrali il coinvolgimento degli studenti, la loro attivazione, la circolarità delle relazioni, il non giudizio. Puntando su una corretta informazione ed educazione normativa su alcool e droghe, gioco d’azzardo, smartphone e social network, sviluppo delle capacità critiche nei confronti della pubblicità sugli alcolici e gioco d’azzardo, sviluppo dell’assertività personale, capacità di resistenza alle pressioni dei pari, realizzazione di messaggi creativi a favore di comportamenti salutari. Tutto con l’obiettivo di educare i giovanissimi, attraverso informazioni chiare e semplici, cercando di formare in loro uno sguardo critico in grado di vedere oltre il facile divertimento e il messaggio di falsa felicità che l’intensa propaganda mass-mediatica del mondo della Comunicazione propone loro.

Alcuni dei nostri allievi del CFP di Bergamo hanno partecipato al progetto di prevenzione
“Giovani Spiriti”, realizzando un cortometraggio dal titolo “Il filo spezzato”.

Si ringraziano gli studenti che con interesse ed entusiasmo hanno reso possibile lo sviluppo del film:

Ilaria Bertocchi,Jennifer Colleoni,
Benedetta Dentella, Martina Foresti,
Sara Frison, Aurora Ghidelli,
Hajjiage Chaymaea, Ilary Imberti,
Sara Methlouthi, Francesca Noris,
Veronica Scotti, Gaia Starale,
Erika Tombini, Vwadie Barbara,
Giada Zerbini, Manuel D’abramo,
Emanuela Pessina, Emanuel Pessina Noemi Muminovic,

 

ABF – “il filo spezzato” cortometraggio 

 

 

 

Notizia del 19 maggio 2017 Nelle categorie Bergamo · Notizie ABF · Senza categoria